Listen free for 30 days

£7.99/month after 30 days. Cancel anytime

Summary

Fumo di asfalto colloso nella spossante Milano estiva delle periferie. Tra le case popolari di Calvairate, il quartiere dormitorio di Quarto Oggiaro e il carcere di Opera emergono, come strani zombie dal sottosuolo, un suicidio sospetto, un giro di pedofili e un ex terrorista nero evaso. E tra servizi segreti impegnati in grossolani depistaggi, inconfessabili ed esplosive verità e inquietanti parole d'ordine come "indulto", a vent'anni dal delitto Moro l'ispettore Guido Lopez non potrà fare a meno di avvertire l'aria pesante e sporca di un complotto.

Un noir dirompente, un groviglio di fili elettrici che affondano nel terreno della nostra storia recente. Un romanzo d'esordio che "con una scrittura adrenalinica" per usare le parole di Fruttero e Lucentini "strappa dal già visto cortili, sotterranei, scali ferroviari, ex macellai", restituendoci una città intensa, ambigua, torbidamente poetica. Vera.

©1999 Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency (P)2019 Audible Studios

What listeners say about Catrame

Average customer ratings
Overall
  • 2 out of 5 stars
  • 5 Stars
    0
  • 4 Stars
    0
  • 3 Stars
    0
  • 2 Stars
    1
  • 1 Stars
    0
Performance
  • 5 out of 5 stars
  • 5 Stars
    1
  • 4 Stars
    0
  • 3 Stars
    0
  • 2 Stars
    0
  • 1 Stars
    0
Story
  • 3 out of 5 stars
  • 5 Stars
    0
  • 4 Stars
    0
  • 3 Stars
    1
  • 2 Stars
    0
  • 1 Stars
    0

Reviews - Please select the tabs below to change the source of reviews.

Sort by:
Filter by:
  • Overall
    2 out of 5 stars
  • Performance
    5 out of 5 stars
  • Story
    3 out of 5 stars

Leggendolo mi viene il mal di stomaco addosso

Uffà, che libro mal fatto. All'epoca provavo a leggere Dies Irae dell'autore. Mi trovavo non intelligente abbastanza per capacitarlo. E adesso questo...
Mi posso benissimo immaginare il signor Genna. Un sapientone che parla di continuo, uno che sa lunga di ogni connessione geopolitica ed economica e se non sei ben informato ti guarda con occhi così beffardi che vuoi morire. Meno male che a tutto ciò viene uno stile quasi adolescente di scrivere. Maldestro. Irritante. Un romanzo d'esordio, bene. Ma se dal protagonista sappiamo solo che ha sonno per tutto il corso del libro e NIENT'ALTRO dico che si tratta di un romanzo sgradevole. Non è atmosferico, non è credibile, non è ben ritmato e ben costruito. Basta così e mille grazie, non voglio più Genna in vita mia.
Ma il signor Lamonica è stato un narratore bravissimo. Andavo fino in fondo nel 'Catrame' solo per poter ascoltare la sua voce, lL'unico chiarore tra i nei.