Listen free for 30 days

Listen with a free trial

One credit a month, good for any title to download and keep.
Unlimited listening to the Plus Catalogue - thousands of select Audible Originals, podcasts and audiobooks.
Exclusive member-only deals.
No commitment - cancel anytime.
Buy Now for £1.99

Buy Now for £1.99

Pay using card ending in
By completing your purchase, you agree to Audible's Conditions of Use and authorise Audible to charge your designated card or any other card on file. Please see our Privacy Notice, Cookies Notice and Interest-based Ads Notice.

Summary

"Questa è una storia di errori e occasioni mancate, di imperfezioni e cedimenti, di abbandoni e di sconfitte, di ritiri e contraddizioni. Eppure è la storia di due re che hanno avuto la fortuna e la colpa di nascere nella stessa epoca: così opposti da attrarsi, ma costretti a sfidarsi dal destino che prevede un solo posto per il trono. Qualcuno ha dedicato un libro alla solitudine dei numeri primi e a voler esser pignoli nessun numero è asociale come il numero uno. E più ripensi a questa storia e più ti accorgi che tutto è nato per errore, o meglio, per errori."

L'autore, esperto conoscitore del mondo del tennis e appassionato di questo sport, rappresenta con parole dirette ed efficaci la personalità e la carriera di due dei più grandi tennisti di tutti i tempi: lo svedese Björn Borg e lo statunitense John McEnroe.

I protagonisti di questa storia sono due stelle rivali, due grandi sempre in competizione. Le finali di Wimbledon 1980 e degli US Open 1981, qui descritte e commentate, sono passate alla storia. Ma la loro è anche una storia di sacrifici, di tenacia e di crescita personale, dove l'atleta e l'uomo non conoscono distinzione.

"Che strano il destino dei due protagonisti della nostra storia: uno si è ritirato perché aveva perso qualche partita di troppo, l'altro si è fermato non avendo motivazioni dopo aver vinto troppo. Sì, poi li abbiamo rivisti ancora in campo qualche volta con apparizioni che rappresentano solo un volume, le pagine della loro leggenda erano già state dattiloscritte. Si divertiranno a recitare in qualche spot televisivo in cui non si preoccuperanno di interpretare la parodia di sé stessi. Se erano amici quando duellavano impugnando una racchetta, lo sono in modo ancora più pieno senza gli strascichi dell'agonismo. Ciò che invece bisogna aggiungere è l'epilogo della nostra storia, che non sarà una fiaba ma che mantiene comunque il lieto fine."
©2017 Area51 Publishing (P)2017 Area51 Publishing

What listeners say about Björn Borg e John McEnroe: Le due stelle rivali

Average customer ratings

Reviews - Please select the tabs below to change the source of reviews.